Seleziona Lingua   ENG
twitter facebook pinterest instagram instagram feed rss

Tutela dell'ambiente

ambiente


Alitalia si impegna a ridurre sensibilmente il proprio impatto sul pianeta e a sensibilizzare il personale e i suoi clienti alla cultura dello sviluppo sostenibile.

 

flygreenAlitalia ha avviato nel 2019 il progetto #FlyGreen per diffondere una maggiore consapevolezza sui temi ambientali partendo dalla formazione del personale di bordo e mettendo a frutto i suggerimenti e le idee delle persone direttamente coinvolte nelle attività della Compagnia convertendole in nuove procedure “green”.

Il progetto si inserisce nell’ambito del 12° obiettivo globale dell’Agenda 2030 “Produzione e consumo responsabili” che mira a “fare di più e meglio con meno” attraverso una migliore efficienza nell’impiego delle risorse, la diminuzione degli sprechi e dell’inquinamento nell’intero ciclo produttivo, migliorando così la qualità della vita.

FlyGreen si inserisce in un percorso già intrapreso con i progetti Zero Paper e Fuel efficiency  e verrà esteso progressivamente a tutte le altre realtà aziendali facendone un perno della visione e dell’identità della Compagnia.

 

 

 

asvis big

   I 17 obiettivi globali dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile sottoscritti dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU

 

 

 

sviluppo sostenibileAlitalia supporta la promozione dell’Agenda 2030 dell’Onu per lo sviluppo sostenibile con il progetto “Zero paper” che elimina la carta a bordo dotando di tablet piloti e assistenti di volo. Tale iniziativa ha permesso un risparmio di 600 tonnellate di carburante, pari a 2.000 tonnellate in meno di CO2 emesso nell’aria.

La Compagnia ha attuato inoltre una serie di azioni per ridurre il consumo del carburante, nel rispetto degli standard di sicurezza previsti dalle normative aeronautiche. Nel 2018 questi accorgimenti operativi hanno consentito un risparmio di oltre 80.000 tonnellate di emissioni di CO2, sufficienti a compensare il totale delle emissioni di CO2 di tutti i dipendenti della Compagnia. Alitalia, inoltre, collabora con i principali attori internazionali nella ricerca per utilizzare oli vegetali non alimentari, in modo sostenibile e socialmente responsabile.

Alitalia è parte attiva nella task force dell’ICAO, l’organizzazione internazionale dell’aviazione civile, per un nuovo schema di riduzione delle emissioni di carbonio, chiamato Corsia. Obiettivo del gruppo di lavoro è la produzione del primo piano internazionale per la riduzione del carbonio, condiviso in oltre 70 paesi. La Compagnia figura tra i vettori meno rumorosi con circa il 75% dei suoi aeromobili che soddisfa i requisiti del Capitolo 4 dell'ICAO.