Seleziona Lingua   ENG
twitter facebook pinterest instagram instagram feed rss

Ulisse: numero di dicembre

01-12-2014

A DICEMBRE SU ULISSE, l’INFLIGHT MAGAZINE DI ALITALIA, UNO SPECIALE SUL TRIVENETO: VERONA, VICENZA, LE VIE DEL VINO, PADOVA, TREVISO, BELLUNO, ROVIGO, I COLLI EUGANEI, BOLZANO, UDINE 

FOCUS SUL FRIULI VENEZIA GIULIA

UNA GIORNATA  A TRIESTE  DAY & NIGHT: TANTI INDIRIZZI UTILI,  INFORMAZIONI PRATICHE E APPUNTAMENTI DA NON MANCARE

Roma, 01 12 2014 –  Sul numero di dicembre di Ulisse, la storica rivista di bordo di Alitalia, è presente uno speciale dedicato al Triveneto e alle sue attrazioni artistiche, naturalistiche, culturali ed enogastronomiche. Ulisse, trasformato con un recente restyling in un vero e proprio magazine di tendenza, è distribuito gratuitamente a bordo di tutti i voli e nelle lounge di Alitalia.

Lo speciale sul Triveneto di questo mese presenta il meglio della Regione, dalle sue straordinarie città agli itinerari lungo le “Vie del Vino” nella provincia di Vicenza e per finire un forte focus sul FRIULI VENEZIA GIULIA e due pagine dedicate a “Una giornata a Trieste”, da scoprire con i preziosi suggerimenti di un viaggiatore curioso ed esperto.

Lo speciale si apre alla scoperta di Verona e Vicenza. Verona, da visitare innanzitutto per i suoi celeberrimi monumenti: la Casa di Giulietta Capuleti, dove secondo la tradizione abi­tò la protagonista della tragedia di William Shakespeare e l’Arena, il terzo anfiteatro più grande d’Italia, che ospita ogni anno il famoso Festival Lirico. Verona è però anche una città dove il passato si sposa con le tendenze più contempora­nee, per esempio nella Galleria d’arte moderna Achille Forti, all’interno di un complesso monumentale del XIII secolo.

Vicenza, ai piedi dei Colli Berici, è un vero e proprio gioiello dalle molteplici sfaccet­tature architettoniche: romanico, gotico, rinascimentale, barocco e in particolare neoclassico, merito di Andrea Palladio, famoso architetto che ha impreziosito la città con edifici sorprendenti. Lungo Corso Palladio, si potrà ammirare il Teatro Olimpi­co, il più antico teatro coperto al mondo, Palazzo Chiericati, sontuoso edificio che ospita la pinacoteca locale, Santa Corona, splendida chiesa gotica, fino al luogo più rappresentativo della città, Piaz­za dei Signori con la sua celebre Basilica, simbolo e capolavoro del Palladio: fu il suo intervento di abbellimento sull’antico nucleo gotico a farne uno degli edifici più belli e affascinanti di tutto il Veneto.

Lo speciale sul Triveneto prosegue lungo le “Vie del Vino” nella provincia di Vicenza, itinerari suggestivi sulla Strada dei vini dei Colli Berici, dolci colline dal morbido profilo e dalla candida pietra, oasi di natura incontaminata, cultura e piaceri della buo­na tavola. Un itinera­rio ricco di suggestioni paesaggistiche e architettoniche. Lungo l’itinerario proposto sulla rivista Ulisse si può visitare Villa Capra detta ‘La Rotonda’, capolavoro del Palladio, Mon­te Berico con la grande Basilica. Si può proseguire tra le colline per scoprire le meraviglie dell’arte locale, tra eremi, rocche e residen­ze venete come Villa Trento-Carli a Lon­gare, Villa Da Schio a Costozza, Castello Marinoni a Barbarano, Villa Pigafetta - Camerini a Mossano. In bici o a piedi, tra ulivi e vigneti, si può ammirare il paesaggio e degustare prodotti tipici e ottimo vino, ad esempio Il Tai Rosso o il Carménère, fino a raggiungere le località sulla Strada del Torcolato, pregiato vino bianco passito. E ancora Thiene, elegante cittadina ai piedi delle montagne, Breganze, cuore dell’o­monimo vino e famosa per le sue ‘colom­bare’, antiche torri fortificate, poi Lugo per ammirare Villa Godi Malinverni, prima Villa del Palladio. E ancora Sandrigo, patria del baccalà alla vicenti­na, Marostica, nota per la celebre Partita a Scacchi e Bassano del Grappa, incantevole città d’arte attraver­sata dal fiume Brenta.

Lo speciale prosegue poi verso Padova, con la sua maestosa Basilica di Sant’An­tonio, dove sono custodite alcune tra le re­liquie più venerate del mondo. Ma anche la grandezza degli affreschi della Cap­pella degli Scrovegni, realizzati da Giot­to tra il 1303 e il 1305 e considerati tra i massimi capolavori dell’arte occidentale. Accanto a questi tesori, la città ne custodi­sce altri più piccoli ma degni d’interesse, come la Cappella Ovetari, l’Orto Bota­nico, con la splendida vista che abbraccia le cupole della Basilica di San­ta Giustina e molto altro. Alla sera, dopo le visite, è bello visitare Prato della Valle, la grande piazza el­littica, che oltre a essere la maggiore piazza padovana è una delle più grandi in Europa, seconda solo alla Piazza Ros­sa di Mosca. Da Padova si possono raggiungere le splen­dide città murate di Este, Monselice e Montagnana. Quest’ultima è certamente una delle più belle d’Italia grazie alla sua cinta medievale praticamente intatta.

Nel dolce saliscendi dei Colli Euganei si nascondono meraviglie, come la casa del poeta trecentesco Francesco Petrarca, ad Arquà, o Villa dei Vescovi, costruita nel Cinquecento dalla curia di Padova per of­frire al vescovo una sontuosa residenza estiva. E ancora le località di Montegrotto e Abano Terme, due centri termali unici al mondo che hanno come tesoro un’acqua classificata dal punto di vista chimico come salso-bromo-iodica ipertermale.

Lo speciale su Ulisse accompagna il lettore anche alla scoperta di Treviso, Belluno e Rovigo. Treviso, la bella e colta città citata da Dante nel suo “Paradiso”, è circondata da possenti mura e bagnata dal Sile, il fiume di risorgiva più lungo d’Europa, che crea un labirinto di vicoli e canali. Fuori porta si può fare una visita ad Asolo, uno dei più bei borghi d’Italia e percorrere la Strada del Prosecco, da Conegliano a Valdobbiadene, con cantine e ristoranti dove fermarsi a fare degustazioni. Belluno e il fascino della sua città antica, con la piazza del Duomo, su cui si affacciano il Palazzo dei Rettori e quello dei Vescovi. E Rovigo, con la Chiesa di Santa Maria del Soccorso, quella di San Francesco, il Duomo e il Museo dei Grandi Fiumi. Quest’ultimo ricavato all’interno dell’ex Monastero Olivetano di San Bartolomeo, è dedicato al patrimonio culturale e ambientale delle aree della foce del Po e dell’Adige.

Si prosegue con Venezia da visitare almeno una vol­ta nella vita, perché sa regalare davvero emozioni indimenticabili. A Venezia si possono visitare il celeberrimo Palazzo Ducale, ma anche le mostre che vanno in scena nei grandi mu­sei, dal Guggenheim a Palazzo Grassi, o in più piccole re­altà, come la Casa di Corto Maltese, una tappa d’obbligo per gli amanti del fumetto, o il Museo del Merletto che custodisce esemplari preziosi dal XVI al XX secolo. Un angolo di ‘Venezia dei veneziani’ è invece il Mercato di Rial­to, dove si trovano decine di bancarelle di prodotti freschissimi, tra cui anche quelli presidio Slow Food.

Lo Speciale prosegue con Bolzano, piccolo paradiso per flaneur di buon gu­sto. I por­tici sono il cuore del borgo commerciale medievale, Via Bottai è una delle più tipiche della città, grazie alle sue belle insegne in ferro battuto, alle numerose locande. Il ‘salotto buono’ della città è Piazza Walther, dedicata a uno dei maggiori poeti-cantastorie tede­schi del Medioevo (Walther von der Vo­gelweide). Un quartiere da non trascurare è Gries. Comune autonomo fino al 1925, vanta un passato da stazione climatica, con tanto di alberghi, ville, parchi, giardi­ni e vigneti. Il suo cuore è l’Abbazia dei Benedettini. E poi la barocca chiesa abbaziale di Sant’A­gostino.

Lo Speciale porta i lettori anche alla scoperta di Udine. Per ammirarla si può iniziare arrampican­dosi all’ombra del porticato che parte da piazza della Libertà seguendo l’andamento della salita che conduce al Castello cittadi­no, arroccato sul colle che domina Udine. Dalla cinquecentesca piazza della Libertà - dove campeggiano la Torre dell’Orologio e la Loggia del Lionello - parte la via Mercatovecchio, la via dello shopping cittadino. Una tappa d’obbligo è la chiesa sconsacrata di San Francesco, uno degli edifici reli­giosi più antichi di Udine, oggi sede di mostre temporanee di artisti locali.

Il Triveneto offre molto anche agli amanti degli sport invernali. Cortina, selezionata dal National Geographic tra le “World’s 25 Best Ski Towns”, offre 3 aree sciistiche, con 66 pi­ste di ogni difficoltà, per 115 chilometri di puro divertimento. Molto emozionanti anche gli itinerari tematici pensati proprio per scoprire le bellezze delle Dolomiti UNESCO, dallo Ski tour Olimpia, dedi­cato alle Olimpiadi che Cortina ha ospitato nel 1956, al Giro della Grande Guerra, per gli appassionati di storia, fino al classico tour dei passi Sellaronda, uno tra i più spettacolari al mondo.

Il ticket combinato Sci & Terme permette di sciare nella zona di Merano 2000, inserita nel circuito dell’Ortler Skiarena e poi di scendere a godersi nuotate in piscina, saune profumate e massaggi.

Infine, lo Speciale non poteva non includere “Una giornata a Trieste”, raccontata con gli occhi di un viaggiatore curioso ed esperto, con l’indicazione di tutto ciò che si dovrà fare per vivere autenticamente il viaggio. Il Castello di San Giusto è il simbolo della città e fa parte di un itinerario medievale per scoprire il maniero eretto dall’imperatore Federico III d’Asburgo nel XV secolo. Fiabesco anche il Castello di Miramare, lussuosa residenza di Ferdinando Massimiliano d’Asburgo. Chi ama l’arte moderna può fare visita al Museo Revoltella e poi rilassarsi in uno dei famosi caffè triestini. Da non perdere una passeggiata che va da Canal Grande fino a Piazza Venezia, costeggiando le pendici del Colle di San Giusto.

Alitalia collega Trieste con 3 destinazioni nazionali: Roma, Milano e Napoli. Fanno parte dell’offerta 27 frequenze settimanali su Roma Fiumicino, 10 voli settimanali su Milano Linate e 6 su Napoli. Inoltre, limitatamente al periodo natalizio (dal 20/12/14 al 03/01/15), è attivo un volo settimanale (sabato) per Catania. Per conoscere tutte le offerte e per l’acquisto dei biglietti visita alitalia.com.

Tanti gli indirizzi utili, le informazioni pratiche e gli appuntamenti da non mancare su Ulisse di dicembre, da portare a casa e poi in viaggio con sé, alla scoperta di questa Regione.