Seleziona Lingua   ENG
twitter facebook pinterest instagram instagram feed rss

Alitalia festeggia le donne con i braccialetti brandizzati “Alitalia - Made in Carcere”

07-03-2014
Roma, 7 marzo 2014 – Domani, in occasione della festa della donna, Alitalia omaggerà le donne ospiti della propria lounge Dolce Vita a Roma Fiumicino e le donne in partenza con un volo verso la Puglia con i braccialetti a doppio brand “Alitalia” e “Made in Carcere”.
 
In Puglia, infatti, le detenute delle carceri di Lecce e di Trani hanno realizzato questi braccialetti, grazie all’attività della cooperativa sociale fondata con il marchio “Made in Carcere” dall’imprenditrice Luciana Delle Donne.

“Made in Carcere” offre alle detenute l’opportunità di svolgere attività formative con l'obiettivo di contribuire al loro reinserimento nella società civile e nel mondo lavorativo. Le donne coinvolte infatti imparano un mestiere scoprendo un'alternativa alla vita precedente. Creano borse, braccialetti, portachiavi e altri accessori venduti via web o attraverso la grande distribuzione.

I braccialetti donati da Alitalia sono interamente realizzati con tessuti riciclati e materiali di scarto provenienti dalle aziende tessili italiane che collaborano con la cooperativa.

Alitalia crede nella partnership con “Made in Carcere”, che promuove il principio della "seconda opportunità" per le detenute e della "doppia vita" per i tessuti dismessi. Un’iniziativa concreta di impegno sociale e anche di tutela dell'ambiente.

L'iniziativa s'inserisce nel percorso di responsabilità sociale di Alitalia. Alitalia riconosce nell’impegno alla Sostenibilità e nella Responsabilità Sociale

Presto i braccialetti Alitalia - “Made in Carcere” saranno in vendita on line nello store Alitalia www.alitaliastore.it. valori fondanti della propria cultura d’impresa e del proprio operato quotidiano.